Uso della forza e legittima difesa nel diritto internazionale contemporaneo

Le.immunità.nel.diritto.internazionale_Feature.Image.72dpi
Le immunità nel diritto internazionale
01/12/2007
Corte.Penale.Internazionale_Featured.Image.72dpi
La Corte penale internazionale e la repressione delle gravi violazioni del diritto umanitario
01/12/2013
Mostra tutto

Uso della forza e legittima difesa nel diritto internazionale contemporaneo

COPERT

a cura di Alessandra Lanciotti e Attila Tanzi
2012, Jovene, Napoli
ISBN-13: 978-88-243-2124-2

Contenuto:

Negli ultimi anni la regola consuetudinaria internazionale sul divieto dell’uso della forza nelle relazioni fra Stati e le norme della Carta ONU in tema di sicurezza collettiva sono state spesso interpretate ed applicate rispetto a fenomeni problematici, caratteristici dell’epoca contemporanea, tanto in ordine ai soggetti coinvolti quanto agli aspetti militari e tecnologici. Da ciò è emersa l’esigenza di una rilettura della regolamentazione internazionale in materia, con particolare riguardo alle basi dell’istituto della legittima difesa, che tenga conto della prassi più recente. La presente pubblicazione, risultato di una ricerca collettiva interamente finanziata dall’Istituto di Studi Politici San Pio V di Roma, è intesa a fornire un contributo a tale rilettura.

Attraverso i diversi scritti che raccoglie, il volume considera dapprima i problemi di portata generale, tanto dal punto di vista del diritto internazionale consuetudinario, quanto da quello istituzionale proprio del sistema delle Nazioni Unite, in particolare con riferimento al ruolo del Consiglio di sicurezza, per poi esaminare i singoli aspetti della materia: il diritto all’autodeterminazione dei popoli in chiave post-coloniale; la presunta formazione di un obbligo di proteggere le popolazioni civili e il concetto di intervento umanitario; l’ammissibilità della legittima difesa in risposta ad attacchi armati contro contingenti impiegati in azioni di pace sotto l’egida dell’ONU o di organizzazioni regionali.

Specifica attenzione è dedicata al tema dell’uso della forza rispetto ai fenomeni contemporanei della pirateria e del terrorismo internazionale. Con riferimento alle modalità e alla tecnologia dell’uso della forza è stato studiato, oltre all’impiego delle armi nucleari, il fenomeno degli attacchi informatici. Il volume si chiude con lo studio del crimine individuale dell’aggressione quale elemento di criticità nel dibattito giuridico e diplomatico contemporaneo sull’area di cerniera tra divieto dell’uso della forza e giustizia penale internazionale.

compra libro